Robinia pseudoacacia

Robinia pseudoacacia
Robinia pseudoacacia
Robinia pseudoacacia

Plant type

Large trees

Common name
Gaggia, Robinia, Acacia


Family
Fabaceae


Tag

    Habitus

  • Large trees

    Sun Exposition

  • Sun

    Leaf Persistance

  • Deciduous

    Flower Colour

  • White

    Flowering Period

  • 05-May
  • 06-June

    Continent of Origin

  • Nord America

Add products to quote







Go to the quote

Caratteristiche botaniche

La gaggia è un albero a foglia caduca, a crescita molto rapida. Può raggiungere i 30 metri di altezza. La chioma è leggera con portamento ampiamente colonnare. E’ una specie pollonante,  provvista di robuste spine soprattutto sulla nuova vegetazione. La corteccia delle piante giovani è grigiastra e liscia ed in seguito divenda profondamente solcata e fratturata longitudinalmente. Le foglie imparipennate sono composte da 13-15 foglioline ellittiche, verde chiaro a margine intero. L’abbondante fioritura di maggio-giugno è composta di fiori bianchi e profumati, che attirano le api, raccolti in grappoli penduli, lunghi 15-25 cm. Seguono i frutti, legumi piatti persistenti.

 

Caratteristiche agronomico-ambientali

Si tratta di una pianta esotica introdotta in Europa nel 1600 come pianta ornamentale. E’ naturalizzata in tutto il territorio in luoghi incolti, siepi, scarpate sino a 1000 metri di quota. In tutta la Pianura Padana e nelle valli prealpine è considerata infestante. La gaggia si adatta a qualsiasi terreno con preferenza per quelli calcarei. L’apparato radicale è particolarmente indicato per rinsaldare i terreni e per migliorare la qualità del terreno essendo azotofissatrice. E’ caratterizzata inoltre da alta resistenza alla siccità, alla salinità e all’inquinamento atmosferico.

 

Utilizzo

La Robinia pseudoacacia fu ampiamente diffusa dall’uomo per la velocità di crescita e l’adattabilità, usata per il legname. La troviamo in ambiente agricolo in siepi alte e barriere difensive oppure  in boschetti a ceduo. Ideale l’utilizzo in ambiente urbano, in parchi e giardini, per viali. La rusticità che caratterizza la specie la rende ottima anche per rivestimento scarpate stradali e argini di fiumi. E’ usata inoltre per rimboschimento di aree dimesse, incolte e collinari. Fa parte delle specie autoctone o naturalizzate previste nel PSR 2014-2020 della Regione Veneto per la costituzione di siepi campestri, fasce tampone o boschetti. E’ una pianta mellifera utilizzata per la produzione del miele d’acacia.

 

Origine

Stati Uniti orientali.