Fagus sylvatica

Fagus sylvatica
Fagus sylvatica
Fagus sylvatica

Tipologia

Albero 1° grandezza

Nome comune
Faggio comune, Faggio occidentale, Faggio europeo


Famiglia
Fagaceae


Tag

    Habitus

  • Albero 1° grandezza

    Esposizione

  • Mezz'ombra
  • Sole

    Certificazioni

  • D.Lgs 386/2003

    Fogliame

  • Caduco

    Portamento

  • Ovoidale

    Colore del fiore

  • Non significativo

    Periodo di fioritura

  • 05-Maggio

    Zona climatica

  • 7

    Continente di origine

  • Asia
  • Europa

Aggiungi i prodotti al preventivo



































Vai al preventivo

Caratteristiche botaniche

Il Fagus sylvatica è un splendido e maestoso albero, ramificato sin dalla base, con chioma espansa, fitta, alto fino a 30 m. Tronco vigoroso con caratteristica corteccia grigia e liscia. Foglie caduche ovate, appuntite, lunghe fino a 10 cm., con margine ondulato e ciliato, di colore verde scuro e lucide sulla pagina superiore, più chiare sotto. In autunno assumono splendide colorazioni dal giallo all’arancio al bruno. Le foglie restano secche sulla pianta per tutto l’inverno. Pianta monoica con infiorescenze maschili e femminili separate ma sulla stessa pianta. Fioritura poco appariscente, seguono frutti secchi contenuti in capsule aculeate dapprima verdi poi legnose.

 

Caratteristiche agronomico-ambientali

Il Faggio è presente in Italia sulle Alpi e sull’Appennino, è il principale componente della foresta latifoglia montana. Nelle Alpi va a costituire il piano altitudinale, tra i 600 e i 1300 metri, che prende il nome di Faggeta, dove lo troviamo in purezza. Preferisce terreni profondi, freschi e fertili, sia su terreni acidi che calcarei. Ha bisogno di zone con estati fresche e umide.

 

Utilizzo

Il Fagus sylvatica viene coltivato in tutta Europa per il legno pregiato, come albero ornamentale e da ombra. Da utilizzare in grandi spazi principalmente come esemplare singolo in giardino, a gruppi nei parchi. Sopporta bene la potatura è una splendida siepe formale. Adatto a rimboschimento di zone collinari e montane.

 

Origine

Europa centrale, Caucaso.