Acer palmatum “Koto No Ito”

Acer palmatum “Koto No Ito”
Acer palmatum “Koto No Ito”
Acer palmatum “Koto No Ito”

Tipologia

ArbustiPiccolo albero

Nome comune
Acero giapponese "Koto No Ito"


Famiglia
Aceraceae


Tag

    Habitus

  • Arbusti
  • Piccolo albero

    Esposizione

  • Mezz'ombra

    Fogliame

  • Caduco

    Portamento

  • Espanso

    Colore del fiore

  • Non significativo

    Periodo di fioritura

  • 05-Maggio
  • 06-Giugno

    Zona climatica

  • 6

    Continente di origine

  • Asia

Aggiungi i prodotti al preventivo





Vai al preventivo

Caratteristiche botaniche

L’Acer palmatum “Koto no ito” è un arbusto o alberello deciduo che si differenzia dagli altri linearilobum per la lunghezza dei suoi 7 lobi (sempre lineari e profondamente incisi), nettamente maggiore, e per il fatto che non hanno tutti la stessa ampiezza, ma la gran parte sono sottilissimi. Le foglie nascono verdi con apici arrossati per poi diventare da giallo oro ad arancione e rosso in autunno. I piccoli fiori rosso porpora in piena primavera, portati in piccoli corimbi penduli, sono seguiti da samare rosse in tardo autunno. La pianta ha un bel portamento dato dai rami giovani che non essendo rigidi si curvano leggermente a formare una fontana di foglie, effetto amplificato nel Koto No Ito dalla lunghezza dei suoi lobi, morbidi e piangenti.

 

Caratteristiche agronomiche-ambientali

E’ pianta rustica, resistente al gelo. Coltivare in terreno fertile, umido ma ben drenato, al sole o ombra parziale. Riparare dai venti freddi e dai geli tardivi, che possono danneggiare le foglie giovani. Dove le temperature scendono sotto i -10°C pacciamare le radici. Potare solo da fine autunno a metà inverno.

 

Utilizzo

L’Acer palmatum “Koto no ito” è molto utilizzato come pianta ornamentale sia singolo che a gruppi, sia in grandi parchi che in piccoli giardini. Da posizionare sia nei prati, che in aiuole o roccaglie; si adatta anche alla coltivazione in vasi o fioriere. Interessante anche l’accostamento di più cultivar di Acer palmatum con caratteristiche diverse tra loro.

 

Origine

Giappone, Cina e Corea.