Acer palmatum “Bloodgood”

Acer palmatum “Bloodgood”
Acer palmatum “Bloodgood”

Tipologia

ArbustiPiccolo albero

Nome comune
Acero giapponese “Bloodgood”


Famiglia
Aceraceae


Tag

    Habitus

  • Arbusti
  • Piccolo albero

    Esposizione

  • Mezz'ombra

    Fogliame

  • Caduco

    Portamento

  • Espanso

    Colore del fiore

  • Non significativo

    Periodo di fioritura

  • 05-Maggio
  • 06-Giugno

    Zona climatica

  • 6

    Continente di origine

  • Asia

Aggiungi i prodotti al preventivo



Vai al preventivo

Caratteristiche botaniche

L’Acer palmatum “Bloodgood” è un arbusto o alberello deciduo con folta chioma di foglie palmate a 5 lobi profondi, di colore viola-ruggine, rosso vivo in autunno. Fiorellini viola- ruggine in piena primavera, spesso seguiti da frutti alati rossi, molto decorativi.

 

Caratteristiche agronomiche-ambientali

Pianta rustica, resistente al gelo. Coltivare in terreno fertile, umido ma ben drenato, al sole o ombra parziale. Riparare dai venti freddi e dai geli tardivi, che possono danneggiare le foglie giovani. Dove le temperature scendono sotto i -10°C pacciamare le radici. Potare solo da fine autunno a metà inverno.

 

Utilizzo

L’Acer palmatum “Bloodgood” è molto utilizzato come pianta ornamentale sia singolo che a gruppi, sia in grandi parchi che in piccoli giardini. Da posizionare sia nei prati, che in aiuole o roccaglie; si adatta anche alla coltivazione in vasi o fioriere. Interessante anche l’accostamento di più cultivar di Acer palmatum con caratteristiche diverse tra loro.

 

Origine

Giappone, Cina e Corea.